Tao Te Ching


XXIV : La penosa benignità

Italiano

Chi sta sulla punta dei piedi non si tiene ritto,
chi sta a gambe larghe non cammina,
chi da sé vede non è illuminato,
chi da sé s'approva non splende,
chi da sé si gloria non ha merito,
chi da sé s'esalta non dura a lungo.
Nel Tao queste cose sono avanzumi ed escrescenze,
che le creature hanno sempre detestati.
Per questo non rimane chi pratica il Tao.

企者不立;
qi zhe bu li;

跨者不行;
kua zhe bu xing;

自見者不明;
zi xian zhe bu ming;

自是者不彰;
zi shi zhe bu zhang;

自伐者無功;
zi fa zhe wu gong;

自矜者不長。
zi jin zhe bu zhang.

其在道也,
qi zai dao ye,

曰餘食贅行。
yue yu shi zhui xing.

物或惡之,
wu huo wu zhi,

故有道者不處。
gu you dao zhe bu chu.